Home > ATTIVITÀ > Museo Virtuale > Mostre > LE MACCHINE PARLANTI

LE MACCHINE PARLANTI

Immagine originale brevetto fonografo EdisonLa "Collezione degli strumenti di riproduzione del suono" dell'Istituto documenta la storia dell'evoluzione della registrazione del suono dai primi e rarissimi macchinari semisperimentali della fine dell'ottocento a incisione su foglio di stagno (i Tinfoil) e comprende rari Edison, fonografi e grammofoni Pathé, Columbia, ecc. e anche macchine per incisone meccanica ed elettrica di matrici discografiche di cui una, rarissima, di fabbricazione tedesca del 1913.

Composta da oltre trecento pezzi (tutti di grande importanza), oltre a centinaia di accessori, materiali promozionali e documentazione scientifica riguardante "l'epopea" della ricerca e sperimentazione fono-discografica, la collezione si è costituita soprattutto con l'acquisizione di due rilevanti fondi: quello dei Fratelli Loreto (commercianti di grammofoni a Napoli) pervenuto alla fine degli anni trenta e, recentemente, con la collezione del fiorentino Giuseppe Buonincontro.

Per questa nuova sezione è in corso un progetto di rilevazione fotografica e di catalogazione, in attesa di spazi adeguati per una sistemazione definitiva e la successiva esposizione al pubblico.

I pezzi qui presentati rappresentano una selezione dei macchinari più significativi della collezione acquisita nel 2003 da Giuseppe Buonincontro, divisi in sezioni  tematiche: la nascita, la diffusione domestica, l'ascolto pubblico, i giocattoli e i portatili.

a cura di Antonella Fischetti

crediti

 

Dal 3 ottobre 2010 è aperta nella sede dell'ICBSA una sezione museale allestita al terzo piano di Palazzo Mattei di Giove nel salone detto "Stireria" con una esposizione didattica di alcuni significativi pezzi della collezione di fonografi e grammofoni.

L'esposizione illustra, attraverso gli apparecchi originali, la storia e la fortuna commerciale della fonografia dalle origini agli anni Sessanta. La sezione espositiva segue di fatto il tracciato storico-scientifico-divulgativo di questa mostra virtuale.

Mostra a cura di
Luciano D’Aleo
Antonella Fischetti
Annio Stasi

Progetto di allestimento e direzione lavori
Mario Grompone

Organizzazione tecnica
Carlo Cursi


La sezione espositiva è visitabile, solo su appuntamento e da gruppi massimo di 20 persone
Per informazioni telefoniche tel: 06.68406968



LA MOSTRA VIRTUALE

 

Immagine brevetto Berliner

 

 

 

I SEZIONE "Il suono catturato..." (NASCITA)


II SEZIONE "... si diffonde nelle case..." (DIFFUSIONE DOMESTICA)


III SEZIONE "... nei pubblici locali ... (ASCOLTO PUBBLICO)


IV SEZIONE "... per gioco e per passione!" (GIOCATTOLI E I PORTATILI)

 

 





AVANTI>