Home > ATTIVITÀ > Museo Virtuale > Rodolfo De Angelis..."Bravo ma come parla bene!"

Rodolfo De Angelis..."Bravo ma come parla bene!"

 


RodolfodeAngelisUna passeggiata sonora in una piccola selezione di “cronache musicali” di Rodolfo De Angelis. Cronache politiche, culturali, di costume degli anni trenta in cui divenne un famoso e prolifico cantante, o meglio cantautore.“Canzonette” dal contenuto in sintonia con il regime fascista – e comunque al contrario non sarebbe stato possibile – ma che trattengono malamente una verve satirica che ne permette varie chiavi di lettura.
E questa fuoriesce inesorabilmente dalla lettura che fa De Angelis del costume italiano di quegli anni e la forza delle parole di quelle canzoni, anche depurate da una voluta o meno armonia con il regime, sta nel renderci fedelmente il modus vivendi di allora. La loro musica poi, il modo del tutto speciale nell’interpretazione, molto teatrale e futurista, ci permette di calarci di “botto” in quelle scene di vita. Vita politica, vita culturale, vita comune.
E questa fuoriesce inesorabilmente dalla lettura che fa De Angelis del costume italiano di quegli anni e la forza delle parole di quelle canzoni, anche depurate da una voluta o meno armonia con il regime, sta nel renderci fedelmente il modus vivendi di allora. La loro musica poi, il modo del tutto speciale nell’interpretazione, molto teatrale e futurista, ci permette di calarci di “botto” in quelle scene di vita.
Vita politica, vita culturale, vita comune.
Un caleidoscopio che prende di petto la politica interna - sociale, familiare – e estera (Una volta non c’era Mussolini). Il colonialismo italiano e le sue conseguenze con un indicativo “quadretto” dedicato alla Società delle Nazioni (C’è una bella Società) e le relative sanzioni “canzonate” in uno smaccato doppio sensismo (Sanzionami questo!). I riflessi della crisi economica mondiale (Ma cos’è questa crisi). E i difetti degli italiani, trasversali e in parte ancora attuali (Le presento e raccomando; Bravo ma come parla bene).
Rodolfo De Angelis

a cura di Piero Cavallari

crediti


avanti

 

Una volta non c'era MussoliniC'è una bella societàSanzionami questo!Ma cos'è questa crisiLe presento e raccomandoBravo, ma come parla bene