CrAL News

CrAL News

News 13/07/2021. La metodologia per lo sviluppo di laboratori audiovisivi creativi è pronta (english version) - I partener del progetto Creative Audiovisual Lab per la promozione del pensiero critico e l'alfabetizzazione mediatica - CrAL - si è riunito il 10-11 ° giugno a segnare i primi sei mesi del progetto. Questa prima fase è stata molto intensa – i partner EGInA e ICBSA hanno lavorato al documento didattico – la metodologia contenente tutte le conoscenze relative ai laboratori audiovisivi, che sono state raccolte dagli esperti e dagli educatori dietro questo approccio innovativo. Questo documento sarà il nostro punto di partenza e la base per il programma di formazione che formerà gli insegnanti di 6 paesi per sviluppare attività educative con i loro studenti. Il corso per gli insegnanti sarà molto innovativo. Sarà un corso visivo. Sebbene si tratti di un solido background teorico alla base dell'approccio, elaborato in dettaglio nel documento didattico, la formazione degli insegnanti non li caricherà solo di teoria. I principali materiali didattici saranno invece le video lezioni, che presenteranno ai docenti le effettive lezioni svolte con gli studenti in Italia. Nelle parole di Annio Gioacchino Stasi, il corso di formazione sarà un racconto sul pensiero critico e lo sviluppo visivo dei giovani. Questa storia sarà composta da quattro racconti – quattro parti che forniranno agli insegnanti le conoscenze per guidare i loro studenti a creare una storia originale usando il linguaggio delle immagini in movimento. I docenti e gli studenti che hanno partecipato alla ricerca e allo sviluppo della metodologia in tanti anni di lavoro, durante i quali gli studenti hanno iniziato a pensare per immagini. Nelle video lezioni potremo vedere come i giovani stanno cambiando il loro modo di usare la macchina fotografica e il cellulare per sviluppare il loro rapporto con se stessi, i loro compagni di classe, i loro insegnanti e il mondo che li circonda. I prossimi 6 mesi del progetto non saranno meno impegnativi: pur continuando a sviluppare il corso visivo, i partner iniziano anche a lavorare sulla piattaforma tecnica in cui si svolgerà. Per seguire gli attuali sviluppi del progetto, restate sintonizzati sul sito web del progetto www.cral-lab.eu e cercate il nostro hashtag sui social media #CrALProject. 

NEWS 26/11/2021 CRAL MANIFESTO

I partener del progetto Progetto Creative Audiovisual Lab for the promotion of critical thinking and media literacy hanno redatto il CrAL MANIFESTO in cui hanno evidenziato in 10 punti le linee guida: 1.CRAL passa alla creatività, definendo la creatività come il potere formativo segreto in tutta la natura, alla quale gli esseri umani possono connettersi. 2.CRAL definisce gli studenti come discenti, gli insegnanti come 'discenti guida', entrambi studiosi, contribuendo al proprio livello di questa indagine creativa. 3.CRAL definisce la sua pratica nel contesto dell'alfabetizzazione visiva, il linguaggio delle immagini in movimento e la percezione sensoriale. 4.CRAL promuove le strategie di pensiero visivo, la capacità di trovare significato nell'immaginario si muove verso un'interpretazione complessa sul contesto, metaforica e filosofica analisi 5.L'apprendimento del CRAL non è solo un atto cognitivo. È cruciale considerare lo stato emotivo dello studioso, le prospettive culturali e la sfera psicofisica 6.CRAL mira a dirigere le competenze verso la creazione di un movimento collettivo investito nella produzione di contro-narrazioni visive positive. 7.CRAL si diffonde in un dialogo onesto e sincero. Prima di condurre, gli insegnanti osservano gli immaginari personali e collettivi, il linguaggio del corpo e le dinamiche sociali. 8.Il CRAL valorizza l'importanza dell'atto di ascoltare. Le relazioni di fiducia permettono la costruzione di spazi sicuri, le connessioni migliorano la riflessione individuale. Le parole contano. 9.La pratica del CRAL alimenta la co-creazione, come base per l'inclusione sociale e la consapevolezza e la critica dell'osservazione sociologica. 10.CRAL pone l'accento sulla creazione di una dimensione condivisa di immaginario collettivo e di sincronicità all'interno della famiglia degli uomini. @AllDigitalEU @ICBSAItalia @eginasrl @uabbarcelona @DAISSyResearchGroup @ctkri @langasiateiti 


NEWS 21/07/2022: TRAINING OF TUTORS

L'Università Autonoma di Barcellona ha ospitato il 23, 24 e 25 maggio 2022 il ToT, Training of Tutors, tappa fondamentale del progetto #CrAL. Durante questi tre giorni, gli esperti di scrittura e lettura audiovisiva Annio Gioacchino Stasi e Mery Tortolini hanno formato 25 tutor provenienti da Italia, Spagna, Belgio, Grecia, Croazia e Lituania. I partecipanti al ToT hanno sperimentato la metodologia della scrittura e della lettura audiovisiva creativa. La formazione comprendeva contenuti teorici e attività pratiche come l'analisi di contenuti audiovisivi narrativi. I tutor sono stati coinvolti anche nella realizzazione dei materiali didattici. I tutor hanno riflettuto sulla necessità di formare gli insegnanti delle scuole secondarie per rispondere ai nuovi bisogni educativi. Poiché i media digitali stanno diventando una parte importante della nostra vita quotidiana, dello studio e delle attività ricreative, è sempre più importante insegnare ai ragazzi a sviluppare una relazione e una comprensione adeguata dei media audiovisivi per mantenere le loro capacità critiche. Durante le attività pratiche, i tutor hanno realizzato diversi progetti audiovisivi e ne hanno discusso le narrazioni, la struttura e il linguaggio audiovisivo. Dopo la formazione, i tutor hanno convenuto che l'applicazione dei media audiovisivi nell'istruzione attraverso metodologie innovative come la scrittura e la lettura audiovisiva creativa può aiutare a sviluppare capacità e attitudini critiche nei giovani e che la creazione di contenuti audiovisivi (immagini, film) produce un impatto emotivo che genera sentimenti favorevoli nei confronti anche dell’apprendimento, stimolando l'attenzione e la ricettività degli studenti. Inoltre, i tutor hanno anche sottolineato il ruolo delle immagini, capaci di fornire esperienze che aiutano a comprendere meglio la realtà e la cultura attale e passata. La Formazione dei Tutor è una tappa fondamentale del progetto CrAL, per cui la metodologia sviluppata dai due noti esperti Annio Gioacchino Stasi e Mery Tortolini viene sperimentata dai 25 tutor, che ora devono insegnarla ulteriormente ai docenti dei loro paesi, e sostenerla loro nell'applicazione nelle classi con gli studenti. Dopo il Training of Tutors, il 26 maggio l'Università Autonoma di Barcellona ha ospitato il Terzo Meeting Transnazionale dei Partner, dove sono state discusse le diverse fasi della prossima fase pilota. Questi due eventi sono stati anche una prima occasione per i partner e i formatori coinvolti nel progetto di incontrarsi faccia a faccia e sperimentare la metodologia che hanno adattato durante l'ultimo anno.

aggiornato al 21 luglio 2022